È nato il blog dei Mecenati!

Condivido anche qui l’articolo con cui ho voluto presentare il nuovo Servigio legato al mio programma Patreon. Da oggi in poi infatti tutti i Mecenati di livello 2 o superiore potranno scrivere da Autori in questo blog pubblico, facendosi leggere da una audience ben più vasta rispetto a quella a cui avrebbero altrimenti accesso.
Per saperne di più, vai sul mio programma Patreon.

***

IL GIOCO DELLA RESTITUZIONE 

Se siete approdati qui, indubbiamente sapete chi sono. Mi chiamo Riccardo Dal Ferro, meglio conosciuto come Rick DuFer, e mi occupo di filosofia e divulgazione. Ma in questo luogo non si parla di me… si parla di LORO.

Con “loro” intendo quella cricca di meravigliosi avventurieri che ogni giorno mi permette di fare quello che faccio e senza la quale probabilmente sarei meno felice e soddisfatto di quello che sono. Con “loro” intendo le persone che, apprezzando i miei contenuti (video, articoli, libri, podcast – ma giuro, qui non farò più pubblicità a me stesso), hanno deciso di mettere mano ai loro risparmi per restituirmi, in termini economici, qualche cosa di ciò che io avevo donato loro, in termini intellettuali (ed emotivi, probabilmente). Con “loro” intendo iMecenati, il gruppo di bellimbusti, donzelle, omaccioni e sbarbatelli/e che ogni mese sostengono il mio progetto di divulgazione con generositàContinua a leggere “È nato il blog dei Mecenati!”

Annunci

La Propaganda di P2.0

int
Il meraviglioso gruppo di P2.0! 13.14.15 aprile 2018

Un altro seminario è passato, un’altra meravigliosa avventura è trascorsa sotto il cielo e i tetti dell’Ostello di San Salvaro. Due giorni dedicati alla Propaganda: la filosofia dietro questo concetto, gli stratagemmi di persuasione, l’attualità della Propaganda nella sua forma digitale. Ma soprattutto, tanti momenti di condivisione e dibattito, in cui poter creare il giusto contesto per discutere di un argomento tanto delicato.

10
Una delle numerose attività di gruppo a P2.0

Il seminario, tenutosi tra il venerdì sera del 13 aprile e la domenica pomeriggio del 15, ha alternato momenti di conferenza e workshop a gioco e divertimento, e devo dire che si è creato uno spirito di gruppo fantastico. Collaborazione e condivisione, discussione e dibattito, non nego che mi piacerebbe dovermi barricare con queste persone in caso di un’apocalisse zombie imminente.

Il seminario ha visto anche la straordinaria partecipazione di Matteo G.P. Flora, esperto di digital propaganda, reputazione online e comunicazione, il quale ha tenuto una conferenza sul funzionamento dei bìas cognitivi alla luce delle vicende di attualità che hanno visto lo scatenarsi di movimenti propagandistici di massa. Le altre conferenze, da me tenute, hanno visto la trattazione della natura della propaganda alla luce dell’uso che facciamo del linguaggio, la struttura del nostro cervello in relazione alla persuasione e l’uso del pensiero critico al fine di saper prendere le distanze dalla propaganda (politica, pubblicitaria o semplicemente concettuale) che ogni giorno ci circonda.

Grazie all’ospitalità dell’Ostello San Salvaro è stato possibile organizzare questo nuovo seminario in cui filosofia e attualità, riflessione e divertimento hanno potuto trovare terreno fertile per tutti coloro che hanno voluto cimentarsi in questa avventura!

Le registrazioni integrali del seminario saranno disponibili per i Mecenati di livello 3 o superiore dalla prima settimana di maggio. Se vuoi ascoltare gli audio integrali di tutte le lezioni, iscriviti al mio programma Patreon entro il 30 aprile.

Grazie a tutti coloro che hanno partecipato a P2.0!

 

GRAZIE a tutti i miei Mecenati

Questi che vedete qui sopra sono solo alcuni di coloro che nell’ultimo anno hanno deciso di finanziare il mio progetto di divulgazione filosofica, culturale e letteraria sul web. Grazie a loro ho potuto mantenere un’attività che altrimenti sarebbe difficilmente sostenibile, visto il guadagno irrisorio che Youtube garantisce ai creatori di contenuti. Senza di loro, forse oggi i miei video non esisterebbero più, forse ne farei solo saltuariamente, sicuramente non esisterebbero i miei podcast, senza alcun dubbio dovrei dedicare molto più tempo ad attività più redditizie rispetto a questa.
Ma in quest’anno, più di 120 persone hanno deciso di aiutarmi nel rendere sostenibile questo mestiere, in cambio di consulenze, libri del mese, chiacchierate in hangout o anche solo per il puro piacere di aiutarmi a costruire questa Community stupenda. Le persone che vedete ritratte sopra sono coloro che hanno iniziato a finanziare il progetto già dal primo momento, quando ho avviato il Patreon nel dicembre 2016, e tra loro ci sono anche quelli che hanno aderito più tardi ma che sono diventati i miei finanziatori più generosi.
Grazie a loro posso dedicare molte ore del mio tempo alla scrittura, la registrazione e la promozione dei miei contenuti, permettendo a tutti voi di fruirne in maniera libera, curando sempre la qualità degli stessi. Grazie a loro posso pagare l’affitto e le bollette in serenità, senza dover dedicarmi la notte a qualche lavoro freelance che poi mi porterebbe a dover sacrificare quel video che vi è piaciuto tanto o quel podcast che avevo promesso. Grazie a loro, i miei progetti sono diventati realtà. 

Oggi voglio dedicare questo articolo a tutti i miei Mecenati (e mi perdoneranno coloro che non sono riportati sopra, ma mettere 120 immagini sarebbe stato davvero impossibile) ringraziandoli per la straordinaria avventura che mi permettono di vivere ogni giorno. 

Se anche tu vuoi entrare a far parte di questa Community finanziando il mio progetto, QUESTO è il link che ti consiglio di seguire. Sono certo che non te ne pentirai! 😉

PS: da questo mese, per TUTTI i Mecenati, c’è anche l’accesso al gruppo Whatsapp!
😉 

Libro del Mese: febbraio 2018

Cosa si prova ad essere nudi di fronte alla vita? 
Sciogliere tutti gli orpelli, disfare le maschere, distruggere gli idoli, al fine di mostrarsi (e osservarsi) senza vesti, senza pelle, completamente disincarnato, l’anima esposta al mondo e priva di protezioni. C’è qualcosa che ci fa più paura, qualcosa di più inesprimibile di questo? 

Con il mese di febbraio 2018 ho deciso di inserire, all’interno della biblioteca filosofica “Libri del Mese“, che ormai da un anno i miei Mecenati vanno costruendosi, alcuni romanzi che veicolino in modo spiccato riflessioni filosofiche. Ho la convinzione che un romanzo possa esprimere molta più filosofia di un trattato, quando scritto come si deve, così per questo mese sarà “Memorie dal sottosuolo” di Dostoevskij il romanzo che verrà spedito direttamente a casa dei miei Mecenati di livello 6 (o superiore). Uno dei romanzi che mi hanno davvero cambiato la vita!
Come sempre, il libro sarà corredato da una scheda di lettura che faciliti la comprensione del testo e, se volete avere l’opportunità di riceverlo a casa, avete tempo fino al 31 gennaio per aderire al mio programma Patreon!

Libro del Mese: dicembre 2017

“I tiranni quanto più saccheggiano tanto più esigono; quanto più devastano e distruggono tanto più ottengono, quanto più li si serve tanto più diventano potenti, forti, per tutto annientare e distruggere. Ma se non si dà loro più niente, se non si presta loro obbedienza, senza bisogno di combatterli e di colpirli rimangono nudi e sconfitti, ridotti a un niente, proprio come il ramo che, non ricevendo più linfa e alimento dalla radice, inaridisce e muore.”
Étienne de la Boétie 

Una scena mi ha sempre colpito ed è descritta in molti testi che parlano di eserciti, guerre e sovrani. Federico il Grande sta a cavallo di fronte a centinaia dei suoi soldati e sussurra le seguenti parole all’orecchio del generale al suo fianco: “Non trovi strano che ci troviamo di fronte a tutti questi ragazzi, più forti e forse più intelligenti di noi, e non solo sarebbero pronti a tutto pur di sacrificare la loro vita per me, ma seguirebbero qualsiasi ordine che io possa dare loro, guidati da un timore che non ha niente di reale?
Il Re è nudo, ma è l’unico a saperlo. 

Il sovrano, quando scende dal piedistallo del proprio ruolo, trova assurdo che così tante persone possano accordargli un così grande potere. Eppure accade, non tanto perché ci sia realmente un dio dal quale discende un potere straordinario, quanto piuttosto perché le persone decidono volontariamente che è più sopportabile l’obbedienza incondizionata rispetto alla libertà naturale.

Il libro che ho scelto per il mese di dicembre è una delle più lucide e spietate analisi di questo fenomeno che così tante persone danno per scontato: Étienne de la Boétie, grande amico di Montaigne, stende un tappeto di critiche e concezioni caustiche sul concetto di potere e libertà, in quello che possiamo leggere sia come un efficace J’Accuse contro la condizione della servitù volontaria, sia come una critica all’esercizio di un potere che è sempre, per propria natura, illegittimo, ovvero quello dell’uomo sull’uomo.

Un testo di grande attualità, specialmente in un momento storico nel quale la gran parte dell’Occidente è convinto di star vivendo un’epoca di maggiore libertà, quando invece sono solo cambiate le condizioni e i luoghi di dominio, sia fisico che mentale.

Come ogni mese, il Libro del Mese verrà da me acquistato e spedito a casa di ogni Mecenate di livello 6 in su, corredato da una scheda di lettura che faciliti la comprensione e la contestualizzazione dell’opera.

Se volete ricevere questo testo direttamente a casa, aderite al mio Programma Patreon entro e non oltre il 30 novembre!