Che Cos’è Accademia Orwell?

Accademia Orwell, la mia scuola di creatività e narrazione, riapre le porte!

flyer_presentazione

Annunci

Libro del Mese: marzo 2017

Il programma Patreon continua e siamo arrivati al terzo Libro del Mese!

Dopo Walter Benjamin e John Locke, tocca a Michel Foucault, con una delle opere più geniali della filosofia novecentesca: “La Volontà di Sapere”, primo volume di quel capolavoro chiamato “Storia della Sessualità”, che anche questo mese verrà recapitato direttamente a casa dei Mecenati che hanno deciso di sostenere il mio progetto di divulgazione culturale e filosofica! Come sempre, il libro sarà accompagnato da una mia scheda di lettura che possa guidare nella comprensione dell’opera.

Se non volete perdervi il Libro di questo mese, aderite al Patreon entro fine febbraio! Sulla pagina ufficiale del programma trovate spiegato tutto nei minimi dettagli!

Consigli di Lettura per il Periodo di Natale

Il periodo natalizio è alle porte e io lo amo molto.
Ma non per il Natale in sé, che trovo sempre insopportabile per i mille comportamenti forzati a cui siamo costretti, quanto piuttosto per la possibilità di piazzarsi davanti al fuoco del camino, su una poltrona, a leggere un buon libro.
Perciò, così come ho fatto lo scorso anno, ecco una lista di consigli di lettura imperdibili per allietare le vostre giornate davanti al camino con delle ottime storie o con delle parole importanti per riflettere.

Bergson, “Pensiero e Movimento”: http://amzn.to/2gLEKih
Il testo più divulgativo e accessibile di Bergson, senza per questo trovarvi semplificazioni eccessive e deludenti: tra metafisica e mente, tra libertà e necessità, “Pensiero e Movimento” è un testo incredibilmente poetico che arricchisce l’animo e introduce approfonditamente nel pensiero di Bergson.

Vonnegut, “Perle ai Porci”: http://amzn.to/2eeMhXm
Il mio romanzo preferito, insieme a Mattatoio n.5, del menestrello del Novecento, Kurt Vonnegut. Un viaggio nella mente di uno dei personaggi più eccentrici e meravigliosi della letteratura, Eliot Rosewater! Un romanzo straordinario, leggetelo!!!

AA.VV., “In che stato è la Democrazia?”: http://amzn.to/2eJaXBi
Una serie di articoli introduttivi nella filosofia della politica contemporanea: Zizek, Badiou, Agambem, Bensaïd, tutti autori importanti che dicono la loro sullo stato della democrazia oggigiorno!

Artaud, “Il Teatro e il suo Doppio”: http://amzn.to/2gLCZ4I
Perché il Teatro ha a che vedere con la vita e non con la “rappresentazione”? Questo testo è un viaggio straordinario nella mente di uno dei più grandi artisti del Novecento, Antonin Artaud. Da leggere, tanto per chi ama il teatro quanto per chi non ne è avvezzo, perché questo libro ha a che fare con l’anima.

Colli, “La Sapienza Greca 1”: http://amzn.to/2gLEKPv
Colli, “La Sapienza Greca 2”: http://amzn.to/2gLEWy1
Colli, “La Sapienza Greca 3”: http://amzn.to/2gLDJXD
Se volete conoscere in modo lucido la filosofia presocratica, i testi di Giorgio Colli sono i più importanti che potrete mai leggere! “La Sapienza Greca” è un trittico straordinario che ci mostra la concretezza e la genialità dei filosofi antichi, troppo spesso relegati a un’immagine “fiabesca” che neutralizza la loro importanza.  Continua a leggere “Consigli di Lettura per il Periodo di Natale”

Storia Universale della Prospettiva

Questa è la trascrizione del video di InseparaLibri “Storia Universale della Prospettiva” che trovate QUI. Si tratta di un saggio filosofico pensato per Youtube, quindi la trascrizione potrebbe risultare meno fruibile del video stesso. Su richiesta, ho comunque preferito creare questa trascrizione, sperando di aver fatto cosa gradita. Le letture tratte da testi sono rimaste però fruibili solo tramite link per ovvi motivi di copyright. 
Buon viaggio. 
**

Che cosa significa essere liberi?
Secondo Spinoza, la schiavitù non è l’impossibilità di scegliere liberamente. Schiavo è infatti colui che considera veri i propri affetti: per esempio, il mio essere me stesso, qui e ora, con questo aspetto, questa voce, questi capelli, essere un ventinovenne vicentino con la passione per la letteratura e la filosofia, con questo lavoro, questi pregi e difetti, questi desideri e paure. Tutti elementi che per Spinoza, essendo limitati nello spazio e nel tempo, non possono essere veri, in quanto non partecipano di ciò che è universale, che Spinoza chiama dio, ma chiama anche sostanza.
La libertà di Spinoza è la capacità di riconoscere, attraverso la ragione, la mia partecipazione di ciò che è universale, di cui i miei affetti sono solo opache conseguenze, effimere e inconsistenti. E quant’è difficile questa libertà? Riconoscere che al di là dei miei limiti individuali, dei miei limiti corporei e intellettuali, c’è qualcosa che non solo mi travalica come uomo ed ente, ma mi dimostra che proveniamo tutti dal medesimo piccolo infinito punto. E attraverso l’uso della ragione, questa consapevolezza mi rimette in prospettiva.

Lettura – SPINOZA: “Etica”

La libertà sarebbe dunque la capacità di riconoscere che il mio particolare punto di vista non è solo limitato da infiniti altri punti di vista, ma è contenuto in una prospettiva infinitamente più grande che, contenendomi, mi contempla come possibilità. Io sono una prospettiva possibile, che diviene libera quando, scandagliando le proprie profondità, ritrova in se stessa la connessione con una prospettiva altra, eppure così intima, che è universale.
Tutta la vicenda di Socrate, se ci pensiamo bene, è stata il tentativo di rimettere in prospettiva gli uomini: dimostrare che il sapiente è ignorante, dimostrare che lo schiavo può sapere. Socrate però non si accontenta di questo, ma cerca in ogni modo di trovare lui stesso quella strada che ci porta all’universale, attraverso l’uso della ragione. Socrate riesce a mostrare, in un passo straordinario, tra i più belli mai scritti da essere umano, che tutti gli uomini condividono la medesima prospettiva universale, poi replicata opacamente dai piccoli e individuali punti di vista che compongono la nostra visione limitata del mondo. Ma non è un atto d’accusa: è Socrate per primo ad essere sotto il riflettore di questa indagine crudele, quasi impossibile. E dentro di sé, usando la ragione che ogni uomo tiene in sé (per alcuni nascosta fin troppo bene), riesce a scovare il coraggio di fronteggiare persino quel limite che tutti noi guardiamo con superstizione e irrazionalità: la morte. Continua a leggere “Storia Universale della Prospettiva”

Serata su Borges – Aleph Live

Un’intera serata dedicata al grande cantastorie argentino del Novecento, Borges: https://www.youtube.com/watch?v=w2OHko96um0

Giovedì 6 ottobre dalle 21.00 sul mio canale Youtube, una diretta per scandagliare la sua sterminata opera: poesie e prose, mondi inventati e personaggi immaginari, finte realtà e reali finzioni. Tra l’Aleph e L’Oro delle Tigri, tra la Storia dell’Eternità e il Libro di Sabbia, due ore tra filosofia e letteratura, tra mondo e immaginazione!

Qui l’evento Facebook: https://www.facebook.com/events/1612815855685024/

Durante la diretta sarà possibile fare domande e intervenire nella chat. Si faranno letture e si commenteranno passi, ma soprattutto si cercherà di raccontare una storia, seduti intorno al falò della fantasia!

Vi aspetto! 😀