2 Giorni per Diventare Idiota

Rivendico il mio diritto di essere idiota. 
Questa frase suona molto strana, nell’epoca in cui non solo l’idiozia è stigmatizzata e ostracizzata (“Togliamo il diritto di voto agli idioti, che ne dite?”), ma soprattutto l’idiota è sempre qualcun altro. Infatti, l’idiozia è diventata la gogna del nostro tempo, il modo con cui cerchiamo non tanto di esautorare l’opinione altrui, quanto piuttosto di rinforzare la credibilità che tentiamo di proiettare sugli altri. L’idiozia insomma è, per dirla con Foucualt, “un dispositivo” che ci permette di dominare, prevaricare ed escludere.

elogio
Elogio dell’idiozia, edizioni Tlon, dal 5 giugno in libreria

L’idiota è l’escluso, anche se non sappiamo mai davvero cosa sia e chi sia l’idiota. Quel che sappiamo è che noi, in qualche modo misterioso, NON siamo idioti.
Eppure, l’idiozia è una forza incredibile dell’animo umano. Ed essa, ben lungi dall’essere un comportamento alieno ed accessorio, è motore della sopravvivenza e della genialità. Non c’è sopravvivenza senza l’idiozia, non c’è genialità senza imbecillità. Tutti noi siamo eminentemente idioti, e quando escludiamo l’idiozia stiamo escludendo una parte di noi stessi.
Questo non è solo l’argomento del mio libro “Elogio dell’idiozia“, disponibile in tutte le librerie dal prossimo 5 giugno (prenotabile dal 5 maggio da QUESTO SITO), ma anche il tema del mio prossimo seminario residenziale “2 Giorni per Diventare Idiota“.

L’intento di questo seminario è quello di far emergere quella parte di noi stessi che siamo stati abituati a nascondere, quella fragile e indicibile parte che è una forza espressiva straordinaria, che ci permette di superare difficoltà di fronte alle quali il raziocinio non saprebbe che cosa fare. Non si tratta perciò di una provocazione, di uno scherzo, di una burla: l’idiozia è veramente una parte di noi che dobbiamo conoscere a fondo, dal momento che (magari non vi piacerà sentirlo) rappresenta la gran parte di ciò che siamo. E anche se ci piace pensarla altrimenti, beh, sono spiacente di comunicarvi che tutti noi siamo l’idiota di qualcun altro, e spesso lo siamo per noi stessi.

“2 Giorni per Diventare Idiota” si terrà nel weekend del 15-16-17 giugno 2018 presso l’Ostello di San Salvaro (PD), a due passi da Padova, Vicenza e Bologna. Un weekend immersi nella bellissima bassa padovana, in un luogo di straordinaria suggestione che da ormai due anni ospita i miei seminari con grande successo. 48 ore tra conferenze e laboratori, ma soprattutto in amicizia e condivisione, tra momenti di gioco e discussione che renderanno unica questa esperienza. Inoltre, i partecipanti riceveranno una copia omaggio con dedica del mio libro “Elogio dell’idiozia”.

I posti sono pochi, soltanto 15, e alcuni sono già stati prenotati! Perciò, se vuoi diventare idiota (ma come si deve) in due giorni di bellezza, filosofia e divertimento, scrivi a questo indirizzo: accademiaorwell@gmail.com

flyer_2giorni

 

Annunci

LOVECRAFTIAN NIGHTS: cinema, letteratura e Cosmic Horror

“Il fondamento del vero Cosmic Horror è la violazione dell’ordine naturale,
e le più profonde violazioni sono sempre le meno concrete e descrivibili.”
H.P. Lovecraft 

azatotAlcuni sostengono che la paura sia il sentimento più profondo e ancestrale dell’essere umano. Eppure, come dice Lovecraft: “Qualcosa stava brulicando e brulicando, e aspettava solo di essere visto e percepito e sentito“, qualcosa al di sotto della paura e al di sotto di ogni cosa possiamo descrivere e comprendere: la paura è troppo razionale per l’Orrore Cosmico.

Il cinema e la letteratura del Novecento sono stati perseguitati dall’idea che, al di sotto delle parole e delle idee, al di sotto della realtà e dell’esperienza, esista qualcosa che “brulica”, attendendo non di essere definita, ma di presentarsi innominabile ai nostri sensi. Lovecraft è l’autore che più di ogni altro si è avvicinato a percepire questo vasto, terribile territorio, un mondo oltre il mondo che non conosce nomi, identità, pace. Continua a leggere “LOVECRAFTIAN NIGHTS: cinema, letteratura e Cosmic Horror”

DE-POST: il programma completo

Nel weekend del 3-4-5 marzo 2017 si terrà il mio nuovo seminario DE-POST in cui si parlerà di libertà di espressione, censura e comunicazione nell’epoca della Post-Verità! Il seminario, tenuto in collaborazione con Dellimellow, ha un programma ghiottissimo e in questo articolo ve ne voglio parlare brevemente!
Si tratta di uno dei programmi più stimolanti che mi sia capitato di portare ai miei numerosi seminari e non vedo l’ora di condividerlo con chi vorrà partecipare (mancano solo 11 posti, quindi è meglio se vi affrettate!)
Ecco quindi il programma completo:  Continua a leggere “DE-POST: il programma completo”

DE-POST: il mio nuovo seminario con Dellimellow

La Realtà è quella cosa che accade 
quando siamo impegnati a raccontare una frottola. 
Friedrich Nietzsche 

La citazione riportata sopra è ovviamente falsa, ma conta davvero qualcosa?
L’epoca della Post-Verità ci insegna che spesso i Fatti contano molto meno della narrazione che facciamo. Anzi, spesso non contano proprio nulla. Siamo irretiti in una situazione nella quale le fonti non hanno importanza, la credibilità è messa sotto le scarpe, l’autorevolezza (e non l’autorità) è derubricata a optional.
L’opinione dell’esperto, equiparata a quella dell’opinionista di turno, è totalmente svuotata di significato e questo porta al dilagare delle bufale e delle false narrazioni.

Il web ha amplificato enormemente il fenomeno (ne ho ampiamente discusso in QUESTO video), portando concetti come “libertà di espressione”, “censura” e “ricerca della verità” a traguardi mai immaginati prima.

Per questo è nato DE-POST, il mio nuovo seminario che terrò nel weekend del 3-4-5 marzo 2017 a Urbana (PD), presso l’Ostello di San Salvaro (un luogo davvero stupendo, QUI potete trovare immagini e informazioni sul luogo). Il seminario, in collaborazione con Dellimellow, avrà la durata di 48 ore, dal venerdì sera alla domenica pomeriggio, e oltre a seminari e laboratori di discussione ci saranno momenti conviviali, giochi e attività divertenti! Nella quota di iscrizione, fissata a 160 euro, sono compresi vitto e alloggio completi per i due giorni!
Come sempre ai miei eventi, l’obiettivo è quello di imparare molto, ma creando un’atmosfera famigliare e amichevole che ci accompagni durante il seminario!

I posti sono limitati, solo VENTI, e alcuni sono già stati prenotati, perciò se vi interessa partecipare a DE-POST vi consiglio di affrettarvi a scrivere via mail: dalferro.ric@gmail.com! In questo modo potrò inviarvi il materiale per l’iscrizione e il programma completo!

Sarà un’occasione davvero fantastica e spero che risponderete numerosi a questa iniziativa!

Per qualsiasi informazione non esitate a scrivermi!

flyer_depost