U.S. Open – Tra Vinci e Pennetta vince Renzi

Narrativa

La polemica scatenata dalla presenza del premier Matteo Renzi alla finale femminile dello U.S. Open è di stampo squisitamente renziano.
In queste ore se ne sono lette di tutti i colori: da chi lo accusa di populismo becero a chi arriva a dire che la sua presenza è stata una brutta pagina italiana nel mezzo di una pagina che avrebbe dovuto essere tutta italiana. L’Italia, come sempre divisa tra tifoserie irrazionali e bestiali, corrode qualsiasi possibilità di discussione dando sfogo da un lato alla fede cieca in nonsisacosa, dall’altra alla bile travasante nel sistema nervoso centrale.