Seneca nel Traffico! Da marzo, in giro per l’Italia

Facile sopravvivere da stoici in epoca romana: non c’era mica Facebook, non c’erano nemmeno gli ingorghi di Milano, il Black Friday, i gratta-e-vinci, i terrapiattisti (anzi, quelli c’erano anche allora). Insomma, essere stoici in un’epoca diversa dalla nostra sembra facile, accessibile, quasi inevitabile. Eppure, le cose non stavano esattamente così: c’erano le congiure, i senatori avidi, gli imperatori che ammazzavano tutta la famiglia, gli esili e le accuse di piazza. Insomma, il frastuono, il caos, il casino c’è sempre stato,
anche ai tempi di Seneca.

Così, è bello immaginare come i grandi filosofi del passato, da Socrate a Marco Aurelio, da Platone ad Epitteto, avrebbero vissuto la nostra epoca.

Partendo dagli scritti di questi grandi uomini, che hanno saputo trovare (non sempre) la serenità in mezzo al trambusto, lo spettacolo “Seneca nel Traffico” cerca di scovare alcuni indizi utili a vivere con tranquillità nell’epoca dei social network.
Ma con moderazione.
***

“Seneca nel traffico” è il mio nuovo monologo con cui da marzo girerò per le città d’Italia: un monologo tra attualità e filosofia, stoicismo e social-network, serenità e frastuono della vita quotidiana, condito di riflessioni e risate, in cerca della risposta che tutti quanti cerchiamo in ogni epoca della storia: che fare per avere un po’ di pace? È necessaria la prenotazione per poter assistere allo spettacolo, perciò se non vuoi perderti quest’occasione, clicca qui sotto!

PRENOTA

banner_citta

CLICCA QUI per prenotare (al momento le città previste sono Padova, Roma, Pescara, Milano, Torino, Bologna e Trieste, ma presto arriveranno altre date!)

Annunci

PhilosoPolis: 15-16-17 marzo

La politica è una delle forme con cui l’umanità cerca di disegnare la propria relazione con il mondo. Il mondo, infatti, sono “gli altri”, in ogni forma possibile: gli altri individui, gli altri ambienti, gli altri eventi, gusti, luoghi, desideri, capricci, ricordi. “Gli altri” è la dimensione della politica, e la politica è perciò l’Altro da sé.
Dalla città-stato antica alla globalizzazione contemporanea, dalle signorie alle nazioni, dai dispotismi alle comuni, dalle oligarchie alla democrazia, la storia e la filosofia delle forme politiche è forse una delle cose più importanti per comprendere il modo con cui la nostra cultura e società si è sviluppata. E da questo (e per questo) nasce PhilosoPolis, il mio nuovo seminario residenziale che si terrà a Schio (VI) nel weekend del 15-16-17 marzo 2019.

PhilosoPolis durerà 48 ore, dal venerdì sera alla domenica pomeriggio, e sarà una splendida occasione di discussione, apprendimento e divertimento: i momenti di conferenza saranno alternati a laboratori interattivi e di dibattito, il tutto condito da occasioni di gioco e svago in cui mettere in pratica i concetti e le idee apprese. Il seminario si terrà presso la Casa Vacanza Santa Caterina di Tretto, tra le colline dell’Alto Vicentino, in un luogo splendido, aperto e immerso nella natura, nel quale mangeremo e dormiremo, in un clima familiare e giocoso, ma soprattutto in cui potremo condividere la passione per il sapere che contraddistingue la filosofia e la cultura.

Un’occasione per curiosi, ovviamente, da cui scaturirà, come sempre, un’esperienza unica e bellissima. Ma i posti sono limitati: solo 20 fortunati potranno partecipare a questo weekend (e quasi la metà dei posti è già stata prenotata!) e le iscrizioni sono già aperte. Il costo della partecipazione, che include vitto e alloggio dal venerdì sera alla domenica pomeriggio, è di 185 euro.
Per ricevere il programma con le informazioni, scrivimi: accademiaorwell@gmail.com

Non vedo l’ora di sbarcare a PhilosoPolis!

flyer_philosopolis

FiloSoFarSoGood 1/5: Intelligente a chi?

Finalmente, dopo lunghe attese e traversie, il quinto numero di FiloSoFarSoGood – la Rivista è scaricabile e leggibile gratuitamente!
Clicca qui per leggere il quinto numero!

All’interno ti aspettano 50 pagine di riflessioni sull’Intelligenza Artificiale, vista dalla filosofia e non solo: tanta cultura pop, tra musica e serie TV, videogiochi e cinema, per ampliare il nostro modo di rapportarci alla questione della macchina intelligente!

Diffondi e fai conoscere FiloSoFarSoGood!
Leggi gli arretrati: 1234

Schermata 2018-12-30 alle 15.53.18

Le magliette di FiloSoFarSoGood!

Dopo centinaia di richieste, mi sono deciso a stampare un paio di centinaia di magliette di FiloSoFarSoGood, con il bellissimo logo prodotto da Elia Colombo (guardate i suoi meravigliosi lavori anche su Instagram!) 😁

Ormai FiloSoFarSoGood accompagna da un anno le nostre domeniche e come sempre ci permette di capire che più cose scopriamo e più domande ci facciamo! Perciò, da oggi puoi ostentare con orgoglio sul tuo petto il logo del podcast filosofico più bello che c’è!

Il costo della maglietta, spedizione inclusa, è di 15 euro (18 se la vuoi ricevere entro un paio di giorni dal pagamento) e per averla ti basta fare il versamento sul mio conto Paypal e indicarmi l’indirizzo di spedizione e la taglia che vuoi! Se hai qualsiasi problema scrivimi via mail: accademiaorwell@gmail.com e io sarò felice di risponderti!

Come detto, ci sono solo 200 magliette e credo andranno consumate in poco tempo, perciò affrettati se anche tu ne vuoi una!

FiloSoFarSoGood 1/4: il Potere

SCARICA GRATUITAMENTE IL QUARTO NUMERO DI FILOSOFARSOGOOD

COPERTINA1.4

Giogo illegittimo oppure necessità sociale? Il Potere, inteso in ogni sua forma, rappresenta uno dei problemi filosofici più attuali e pervasivi del nostro mondo contemporaneo. Ma qual è la sua natura? Il Potere viene esercitato per scelta oppure è connaturato alla struttura della nostra vita? Colui che lo esercita è un prevaricatore malvagio oppure un male necessario? E in quali forme si può immaginare un Potere che sia accettabile? “Bisogna farne di strada per diventare così coglioni / da non riuscire più a capire che non ci sono poteri buoni” cantava Fabrizio De Andrè. Ma il Potere è molto più profondo e complesso della semplice dicotomia bene/male.

Questo numero è possibile grazie al contributo della redazione, composta da
Ivan Corrado 
Emanuele Ambrosio 
Andrea Natan Feltrin 
Arianna De Rizzo
Mattia De Franceschi 
Davide Raguso 
Lilia Mauroner 
e grazie al contributo extra-redazionale di
Vittorio Catalano 
Gabriele Pardini 
Tobia Sgnaolin 
Domenico Cisternino 
Nino Matafù 
Chiara Cosentino 
Tommaso Riva 
Matteo Recrosio 
Giovanni Citrigno 
Angelo Andriano 
Oreste Joshua Niccoli