Archivi tag: storytelling

Public Speaking a Schio (VI)

Se c’è una cosa che mi ha davvero cambiato la vita è l’aver iniziato a parlare in pubblico. Ho iniziato davanti a poche persone (di solito annoiate), fino ad arrivare a platee composte da centinaia di persone: spettacoli, conferenze e seminari.

Così, io e i ragazzi di Megahub abbiamo deciso di proporre un breve corso di introduzione al Public Speaking dove i partecipanti possano apprendere le tecniche basilari nella costruzione di un buon discorso in pubblico. Il corso è rivolto a chiunque abbia qualcosa da dire e desideri migliorare il modo in cui dirlo. E non importa a quanti lo dirà o in quale ambiente: il mio corso di introduzione al Public Speaking è adatto a chi voglia coinvolgere tre persone o trecento persone, in una sala conferenze o attraverso Youtube.

Il corso si terrà presso Megahub, a Schio (VI), nelle seguenti date: 16 e 30 giugno, 7 luglio, dalle 20.30 alle 22.30, e avrà un costo complessivo di 100 euro.

Per qualsiasi informazione: accademiaorwell@gmail.com

PS: se non abitate vicino ma vi interessa comunque il corso, sappiate che la prossima settimana inizia anche il mio corso online! QUI tutte le info! 😉 

public_speaking

MILANO, 26/02: Raccontare il Sé

Domenica 26 febbraio arriverà a Milano il mio seminario RACCONTARE IL SÈ, in collaborazione con Tlon! Dopo le tappe di Napoli e Torino, il seminario che mette insieme filosofia e narrativa arriva a Milano, per tutto il giorno dalle 10 alle 18! Un’esperienza importante e formativa per acquisire conoscenze e capacità utili a migliorare il proprio rapporto con sé e con il mondo!
La prenotazione è obbligatoria e si può fare qui: http://tlon.it/events/raccontare/

***

Il seminario “Raccontare il Sé” mette insieme la speculazione filosofica e le tecniche narrative al fine di fornire ai partecipanti gli strumenti utili a Raccontare il Sé nel modo più efficace e personale.

Attraverso il connubio tra momenti seminariali e laboratoriali, uniremo l’approfondimento filosofico e la capacità di raccontare storie per dar modo a ognuno degli studenti di esprimersi in maniera libera, divulgando idee, ponendo domande, costruendo la propria storia e la forma con cui narrarla. Tra Michelstaedter e Bergson, tra Leibniz e Saramago, “Raccontare il Sé” vive del rapporto tra filosofia e romanzo, speculazione e narrazione, per mostrare come nessuna Verità possa essere conosciuta (né espressa) se non all’interno di un percorso creativo.

“La via d’uscita s’inventa”, diceva Sartre, e “Raccontare il Sé” tenta di indicare la via per inventare la propria.

Raccontare il Sé – programma

Il seminario si svolge in giornata: inizia alle 10 del mattino e termina alle 18

ORE 10: Seminario – “La Monade Parlante”
Grazie alle intuizioni di Leibniz, si cercherà di descrivere in modo alternativo la costruzione del rapporto tra il soggetto e il mondo, individuando le aporie di quel rapporto, gli ostacoli nell’affrontarlo e descrivendo le modalità con cui oggigiorno stiamo chiudendo le finestre verso il mondo.

ORE 12.00: Laboratorio – “Il Cosmo Dentro”
In questo piccolo laboratorio di scrittura, i partecipanti verranno messi alla prova nel tentativo di raccontare le proprie finestre: come sono costruite, quali vengono chiuse e perché, quali preferiamo tenere aperte e perché.

ORE 13.00: PRANZO E PAUSA LAVORI

ORE 14.30: Seminario – “Arte, Creatività, Narrazione: aprire la Monade”
Il rapporto tra certezza e Verità, tra scienza e arte, è una delle problematiche più profonde nella costruzione di un autentico rapporto con il mondo. In questa conferenza saranno scandagliati i concetti del dionisiaco e della durata, tra Nietzsche e Bergson, tra arte e intelligenza artificiale, nel tentativo di ricomporre l’infranto del mondo che ci portiamo dentro.

ORE 17.00: Laboratorio – “Racconto Ergo Sum”
I partecipanti saranno chiamati a costruire la propria narrazione personale, mettendo in forma nuova i contenuti che fino a quel momento hanno raccontato in maniera inefficace: passioni, idee, esperienze e desideri, nel tentativo di adottare il metodo della “Persuasione” così come enunciato da Michelstaedter. L’obiettivo è quello di aprire le finestre interne della Monade, di osservare come il modo per raggiungere gli altri passa per la capacità di entrare ancora più a fondo dentro di sé, “persuadendosi, ovvero afferrando più autenticamente la vita e il presente”.

NAPOLI, 20 Novembre: Raccontare il Sé

Info e prenotazioni QUI.

Domenica 20 novembre avrò il grande piacere di essere nella splendida Napoli per portare il mio nuovo seminario “Raccontare il Sé – Come si parla di ciò che si è“.
Si tratta di un percorso che, attraverso lezioni e laboratori di discussione, mira a fornire strumenti per migliorare il rapporto che abbiamo con la nostra sensibilità, le nostre idee, la nostra personalità, e in questo modo la relazione che intratteniamo con il mondo che ci circonda.

Il seminario si terrà al Caffè Letterario “EvaLuna”, in Piazza Bellini 72, e avrà inizio alle ore 10 per terminare alle 18! Un’esperienza di condivisione e apprendimento, dialogica e interattiva, per mettere in discussione la narrazione di noi stessi.

Durante il seminario verranno affrontati molti autori, tra i quali Leibniz e Nietzsche, Hegel e Michelstaedter, ma anche letterati del calibro di David Foster Wallace e Stanislaw Lem!

I posti sono limitati, perciò vi consiglio caldamente di prenotare con anticipo per non perdere l’opportunità di fare questa esperienza insieme a me! Io sono elettrizzato perché è la prima volta che scendo a Napoli per portare un progetto di questo tipo e spero proprio non sia l’ultima occasione! 😀

Ci vediamo a Napoli tra due settimane!

napoli

La Rivincita delle Scienze Umane

Chi ancora va ripetendo ai quattro venti che “la filosofia non serve a nulla” oppure che “le scienze umane sono superate” fa parte di un decennio passato. Assomiglia a quel pazzo che nello Zarathustra di Nietzsche vaga nel buio del paese con una lanterna, urlando che dio è morto.
Solo che, a differenza di quest’ultimo, dice una cosa falsa.

Il mondo del lavoro sta cambiando velocemente e sempre di più il campo del commercio richiede una visione molto diversa del modo con cui si costruisce business. Laddove quindici anni fa funzionava l’esposizione di un prodotto funzionale, oggi il web richiede uno storytelling efficace; laddove ieri la differenza veniva fatta dal prezzo, dalle funzioni e dalle caratteristiche, oggi la partita si gioca sulle relazioni, sulla fiducia e sul coinvolgimento.

La necessità di costruire un Personal Branding originale ed efficace si fa sempre più forte e molte aziende e professionisti stanno cominciando anche in Italia ad accorgersi che questo cambiamento va verso un ampliamento del proprio bagaglio emotivo, umano e relazionale, sostituendo (in parte interessante) schematismi, generalizzazioni e statistica.

Insomma, ciò che accade tanto nel campo del commercio quanto in quello della libera professione, tanto nell’industria quanto nei servizi, è lo spostamento dell’attenzione dal prodotto alla persona: il cliente è sempre meno attento alle caratteristiche particolari di un prodotto e sempre più indirizzato alla voglia di sentirsi parte integrante di una storia originale che lo faccia sentire coinvolto, non passivo spettatore; l’interattività della comunicazione sta prendendo il posto della spiegazione e dell’esposizione; l’interrelazione sta sostituendo l’univocità del rapporto tra fruitore e produttore.
E tutto questo segna con decisione un’epoca di rivincita per le scienze umane.  Continua a leggere La Rivincita delle Scienze Umane

Ci vediamo al Festival della Comunicazione?

camogliSono passati ormai otto mesi da quando ricevetti quella mail così emozionante in cui mi veniva comunicato che Umberto Eco desiderava avermi come ospite al suo Festival della Comunicazione di Camogli.

Da allora sono successe tantissime cose: il canale Youtube ha raggiunto traguardi impensabili, il mio spettacolo di Stand-Up Philosophy sta per arrivare in tutta Italia (presto arrivano date e città), ho iniziato a scrivere il mio secondo romanzo e la nuova stagione di filosofia su Youtube è ormai alle porte. Nel frattempo, Umberto Eco è venuto a mancare (non avrò il piacere di poterlo conoscere di persona, sigh), i progetti sono cresciuti, gli ostacoli anche, ma la mia consapevolezza nell’uso di questi mezzi è aumentata esponenzialmente, soprattutto grazie alle persone che ogni giorno mi permettono di fare il lavoro più bello del mondo: il divulgatore culturale.

Così, ho deciso di portare la mia esperienza e le mie idee sul prestigioso palco del Festival della Comunicazione di Camogli!

Schermata 2016-08-22 alle 15.23.33Venerdì 9 settembre avrò infatti l’onore di tenere una conferenza dal titolo “Divulgo Ergo Sum – La filosofia ai tempi di Youtube“, dove cercherò di delineare una vera e propria etica del comunicatore all’epoca di questo web selvaggio.

Divulgare e comunicare sono due concetti molto usati nell’era del web. Ma che cosa significa effettivamente “divulgare”, ai tempi di Youtube? E come si può discernere tra una buona e una cattiva comunicazione, nella vastità di offerta e contenuti che internet propone? Tra la divulgazione scientifica e quella culturale, tra filosofia e marketing, parleremo di una vera e propria “etica” del comunicatore, che apra la strada a un nuovo modo di intendere la diffusione della conoscenza su Youtube e oltre. 

La mia conferenza si terrà sulla Terrazza delle Idee alle 22.30 del 9 settembre e spero di vedervi numerosi!

Inoltre, se siete liguri, io sarò a Camogli fino a domenica quindi, seguendo il mio canale Telegram avrete tutte le informazioni su un ritrovo che organizzerò tra sabato e domenica! Non perdetevi gli aggiornamenti, voglio incontrarvi e conoscervi tutti!